“Exhibitionism”: la storia dei Rolling Stones

0
rolling-stones

“Exhibitionism” è il nome dato alla mostra londinese dedicata ai Rolling Stones. La band che ha da poco suonato a Cuba, dove per anni la loro musica è stata vietata, si ritrova a raccontare la sua storia attraverso un evento prestigioso alla Saatchi Gallery (Chelsea).rolling stones

Da quando questo gruppo è nato sono passati anni e generazioni ma non smette mai di provocare e portare le società internazionali verso il progresso. Anche il poster della mostra stessa è stato pensato in modo da creare reazioni eccessive. L’evoluzione della band è coincisa e coincide ancora oggi con quella sociale ed è proprio per questo che l’ obiettivo finale della mostra è quello di raccontare i cambiamenti apportati dalla loro musica e dal loro modo di porsi nei confronti della vita. Tutto ciò avverrà attraverso proiezioni 3D, oggetti e immagini multimediali. Inoltre, all’interno sarà possibile riconoscere il primo appartamento in cui i Rolling Stones si sono trovati a fare musica.

the-rolling-stones-exhibitionism

L’intera mostra consta di nove aree tematiche che vanno dalle scenografie dei concerti alle registrazioni di canzoni inedite ma anche zone relative alle cover degli album tanto che ci sono le collaborazioni e le creazioni di Andy Wharol, che ideò la copertina di jeans con la storica e mitica “Sticky Fingers”, Alexander McQueen, Ossie Clark e Martin Scorsese. I visitatori, che potranno recarsi alla mostra fino al 4 settembre, saranno coinvolti in un viaggio esperienziale dal momento che vivranno un intero concerto con i Rolling Stones, dal palco. Ovviamente, si tratta di un viaggio virtuale.

Quest’evento di portata mondiale è stato voluto, organizzato e protetto da un’azienda australiana, la International Entertainment Consulting (Iec) ma anche dagli stessi Stones che attraverso le parole di Mick Jagger e Charlie Watts hanno dichiarato:” Abbiamo pensato a questa cosa per molto tempo. Volevamo che fosse perfetto e su larga scala. È difficile credere che sono passati più di cinquant’anni da quando abbiamo iniziato ed è fantastico guardare indietro all’inizio dalle nostre vite e riportare il tutto aggiornato al giorno d’oggi “.

 

the-rolling-stones-exhibitionism