Festival di Sanremo, quarta serata dedicata ai duetti: trionfa tra le polemiche Motta e Nada

Si è conclusa la quarta serata del Festival di Sanremo, caratterizzata principalmente per i duetti con gli artisti in gara. Tra le polemiche trionfa Nada e Motta, che per la giuria d'onore è risultato il duetto migliore

0
Festival di Sanremo

Anche la quarta serata del Festival di Sanremo è stata archiviata.
Una serata ricca di musica, con tutti i cantanti in gara pronti a duettare con degli ospiti sulle note dei loro brani.

Ospite della serata Ligabue, che è stato accolto come una vera e propria star.
Ma come detto prima, protagonista della serata è stata la musica e i 24 brani in gara.

Tanti sono stati gli artisti che solo in questa quarta serata del Festival hanno calcato il palco dell’Ariston.
I duetti degli artisti in gara hanno dato nuova luce e nuovi arrangiamenti ai brani ed hanno permesso ai cantanti di essere più liberi e di giocare fuori dai classici schemi.

Ad aprire le danze della quarta serata è stato il duetto di Shade e Federica Carta con un inedita cantante pop Cristina D’Avena.
Questo era uno dei duetti più attesi, dato che il pubblico voleva ammirare l’amata cantante dei cartoni animati sotto un’altra veste.

Altro duetto molto atteso dal pubblico era quello tra Noemi e Irama, con la leonessa che ha saputo imprimere colore e grinta al brano del vincitore di Amici.
Il Volo ha giocato una delle sue carte vincenti ed ha ospitato un maestro violinista sul palco, regalando al pubblico dell’Ariston e a quello a casa un momento di alta musica.

Prosegue la gara con gli altri duetti, tra cui si registra quello di Nada con Motta, Irene Grandi e Loredana Bertè, che sono state acclamate dal pubblico del teatro Ariston.

Altro duetto da ricordare quello di Anna Tatangelo con Syria, Ultimo con Fabrizio Moro, che hanno dato vita ad uno dei duetti più emozionanti della serata.
Anche Simone Cristicchi si è fatto aiutare da il vincitore della scorsa edizione, la numero 68, Ermal Meta.

In questa serata cambiano le percentuali di voto, che assegnano al televoto il 50% del peso, 30% alla sala stampa e solo il 20% alla giuria d’onore, che subentra a quella demoscopica.

La giuria d’onore è formata da: il presidente Mauro Pagani, Ferzan Ozpetek, Camila Raznovich, Claudia Pandolfi, Elena Sofia Ricci, Beppe Severgnini, Serena Dandini, Joe Bastianich.

Alla giuria d’onore anche l’arduo compito di decretare il vincitore della serata dei duetti, che è stato determinato in base al duetto che ha ottenuto più voti da parte della giuria.

Tra i fischi dell’Ariston e del pubblico da casa, il duetto migliore è stato quello formato da Motta e Nada sulle note di “Dov’è l’ Italia”.