“Friends”: ventitreesimo anniversario della sua uscita!

0
Cast della serie tv "Friends". (Fonte immagine: flickr.com).

Il 22 Settembre 1994, ben 23 anni fa, andava in onda la prima puntata di “Friends“. La serie, trasmessa sul canale americano NBC, fu ideata da David Crane e Marta Kauffman; si tratta di una delle più amate e famose in tutto il mondo. Ebbene, al ventitreesimo anniversario della sua uscita, vale la pena svelarne qualche curiosità.

Stipendi da capogiro

Come è già noto a molti di voi, il cast della serie si componeva di sei attori, interpreti di sei scapestrati amici di Manhattan. Si tratta di Rachel (Jennifer Aniston), Monica (Courteney Cox), Phoebe (Lisa Kudrow), Joey (Matt LeBlanc), Chandler (Matthew Perry) e Ross (David Schwimmer). Ebbene, forse non tutti sanno che questi divennero gli attori più pagati di una serie tv. Dopo il successo di “Friends”, infatti, a partire dal 1997 (quarta stagione), gli attori fecero gruppo e chiesero l’aumento. Da quel momento, dunque, il compenso passò dai 22 mila dollari a 100 mila dollari ad episodio. Ma la vera cifra da capogiro arriva solo per la decima stagione. Nel 2004, gli attori verranno pagati con un milione di dollari a testaa episodio!

Pubblico

Le riprese di “Friends” furono realizzate negli studi Warner Bros di Los Angeles, in California. Molte delle puntate furono registrate con la presenza del pubblico; le risate di sottofondo che si ascoltano guardando la serie, dunque, non sono registrate! Tuttavia, è bene ricordare qualche eccezione. Nelle puntate importanti e per i finali di stagione, temendo spoiler vari, i produttori chiudevano le porte al pubblico.

Bruce Willis

Molte sono state le star che in dieci stagioni si sono susseguite sul set di “Friends”. Tra queste anche Bruce Willis. L’attore hollywoodiano, infatti, è comparso in ben tre puntate della serie. La sua presenza, però, è del tutto casuale. Capiamo perché. Con uno degli attori di “Friends”, Matthew Perry, Bruce recitò nel film “FBI-Protezione testimoni“. I due protagonisti fecero una scommessa: per Bruce il film non avrebbe ottenuto successo, il contrario sosteneva Matthew. Ebbene, quest’ultimo ebbe ragione e Bruce, come pegno, recitò nella serie. Il suo compenso fu dato in beneficenza, ma per la sua comparsa Willis vinse un “Emmy“.

In dieci stagioni, “Friends” divenne un vero e proprio fenomeno televisivo. Tanto che il suo ultimo episodio fu seguito da un totale di circa 52 milioni di spettatori! Per chi non lo avesse ancora fatto, quindi, vale la pena fare una vera e propria maratona della serie che si trova interamente su Netflix!