I 5 libri che hanno cambiato la vita di molte persone

0
libri

La lettura apre la mente, fa immaginare e vivere altri mondi ed è per questo che chi legge, anche se non è alfabetizzato a livello istituzionale, può avere una cultura superiore e migliore rispetto a chiunque. Proprio a rafforzare questo concetto c’è una frase, molto vera: “I libri sono un piacere che non crea dipendenza ma indipendenza”. libri

Leggere allegerisce le nostre anime e molto probabilmente i cinque libri selezionati hanno fatto parte della vostra vita, o almeno ce lo auguriamo perchè si ritiene che i libri possano cambiare le prospettive e i punti di vista personali, individuali e collettivi. Sono tutti e cinque dei veri e propri classici moderni che avreste potuto scegliere per puro piacere o per dovere, dato che, molto spesso, sono assegnati dalle professoresse di italiano per le vacanze estive. Ecco i titoli selezionati: “Il piccolo principe” di Antoine de Saint-Exupèry, “L’amico ritrovato” di Fred Uhlman, “Il gabbiano Jonathan Livingston” di Richard Bach, “Il vecchio e il mare” di Ernest Hemingway e “Non ti muovere” di Margaret Mazzantini.

“Il piccolo principe”: rappresenta la scoperta del mondo, dell’ingenuità dei bambini che, però, subito comprendono la differenza tra il bene e il male. Si trattano temi come amicizia, amore e in modo generico il senso della vita. È l’opera più famosa dell’autore ed è espressa come un’opera letteraria di formazione per adolescenti. Ogni capitolo del libro narra di un incontro ampio e vario che il protagonista compie con diversi personaggi abbastanza strani. Questi dialoghi vengono identificati come un’ allegoria o uno stereotipo della nostra società. Ad ogni modo, questo romanzo è consigliabile anche a quella parte di adulti che hanno perso la propria sensibilità da bambini. Il-Piccolo-Principe

“L’amico ritrovato”: inquadra perfettamente un’amicizia speciale, del cuore, perchè la differenza sociale dovute alle condizioni economiche delle due famiglie, i due ragazzi riescono a creare un legame indistruttibile. Fred Uhlman ha, sempre, saputo che questo sarebbe rimasto il suo libro più conosciuto e perciò scrisse “Si può sopravvivere con un solo libro”. Sicuramente, è il testo più bello che si possa consigliare ai giovani lettori.

l'amico ritrovato

“Il gabbiano Jonathan Livingston”: è uno dei best seller mondiali che hanno venduto di più, oltre 2 milioni di copie e tradotto in più lingue. Inoltre, le fotografie di Russell Munson sottolineano maggiormente lo spirito con il quale è stato scritto il romanzo. La storia del gabbiano, appassiona tutti i lettori giovani e non, perchè riesce a farli sognare e volare. La sensazione che si prova leggendo è quella di ringiovanire mano a mano che si sfogliano le pagine ma c’è anche il sapore della libertà. Ciò che fa il gabbiano Jonathan Livingston, cioè la liberazione dalla massa dei suoi simili, trascina inesorabilmente verso un volo ideale e reale, contemporaneamente.

IL-GABBIANO-JHONATAN

“Il vecchio e il mare”: è un classico moderno. I temi affrontati sono l’isolamento, la povertà e la sfortuna; questi diventano importanti quando sono rapportati alle condizioni del protagonista, Santiago che è un vecchio pescatore a cui il mare non offre niente da 84 giorni. Nel raccontare la vita di quest’uomo, Ernest Hemigway racconta anche quella degli abitanti di Cuba di quegli stessi anni. Altro elemento fondamentale è l’oceano, luogo profondo e rischioso perchè è proprio a largo che il protagonista del romanzo riuscirà a ritrovare il senso dell’imprevisto e del rischio. Anche se, alla fine, Santiago non riuscirà a portare a casa il pesce quest’esperienza gli darà una spinta maggiore per continuare la sua vita nel miglior modo possibile.

il vecchio e il mare

“Non ti muovere”: è quella storia d’amore appartenente a tutti gli esseri umani che amano senza riserve e senza paura. È il racconto di un uomo e di una donna ma anche il viaggio di un padre verso la figlia e viceversa. Grazie alla splendida scrittura dell’autrice dublinese, ormai trapiantata a Roma, si riescono a vedere le parole e le scene di quel che si narra, tanto che è venuto fuori un film con protagonisti come Penelope Cruz, Sergio Castellitto e Claudia Gerini. Le grandi ferite aperte dell’animo umano riusciranno a risolversi? A voi l’arduo compito di scoprirlo, se ancora non lo sapete.

non ti muovere