giovedì, Luglio 25, 2024
HomeEsclusiveIntervista esclusiva a Simona Mitilini, talentuosa e giovane cantante napoletana

Intervista esclusiva a Simona Mitilini, talentuosa e giovane cantante napoletana

Una intervista nata quasi per caso. Passeggiando tra le vie del Vomero – quartiere residenziale di Napoli – ti imbatti in una voce sublime che ti ammalia e ti ‘costringe’ a fermarti.

La voce è di Simona Mitilini, classe 2001, enfant prodige napoletana che in strada ha messo in mostra le sue qualità canore. A dailynews24.it ha raccontato la sua storia e i suoi tanti riconoscimenti ottenuti, nonostante la giovane età.

Nonostante tu sia giovane, hai già fatto tanta gavetta. Raccontaci il tuo percorso professionale
Canto da quando ero bambina, ho iniziato i miei primi concorsi e le mie prime esibizioni all’età di 10 anni, e qualche anno dopo ho cominciato a prendere lezioni di canto perché ero stimolata dalle competizioni. A 15 anni ho scritto il mio primo inedito dal titolo “Vattene Via” con cui ho raggiunto molti traguardi importanti come le semifinali nazionali di Area Sanremo 2017, 3° posto nella categoria inediti al concorso Evoli Festival e 1° posto al concorso internazionale “Euro Pop Contest Online Edition 2020” nella categoria 18-24 anni.

Tu ti esibisci tanto anche in strada, un po’ come i Maneskin che poi hanno avuto il successo che tutti conosciamo (e che ti auguriamo tu possa avere). Che differenza, a livello di emozioni, ci sono tra l’esibirsi in strada e davanti a un pubblico in un evento?
Non c’è molta differenza fra le due cose, poiché il coinvolgimento emotivo resta uguale, ma se dovessi trovare delle differenze, quella principale è che per strada non solo ho un contatto molto più diretto con il pubblico, poiché possono interagire con me direttamente e posso ringraziarli personalmente.

Hai cantato diversi successi della storia della musica. A quale sei più legato? E perché?
Principalmente per strada canto tutte canzoni romantiche, sia in italiano, sia in inglese, sia in napoletano, ma quella a cui tengo particolarmente è “Potevi fare di più” di Arisa, poiché esprime chiaramente il punto di vista sull’amore.

Come hai vissuto il periodo del lockdown, visto che fai parte di un settore in cui la crisi si è sentita notevolmente?
All’inizio del lockdown totale eravamo tutti impauriti, ma per non perdermi d’animo e rassicurare chi mi circondava ho fatto quello che so fare meglio, ovvero cantare ma dal balcone di casa. Quando la situazione si è stabilizzata ho partecipato a concorsi online per continuare così il mio percorso.

Tu hai partecipato anche al concorso Sanremo Junior. Ci racconti le sensazioni che hai vissuto?
È stata una delle prime esperienze che mi ha emozionato maggiormente poiché non è poco cantare al Casinó di Sanremo, soprattutto ottenendo alla finale Nazionale la Mensione Speciale. È stata una delle prime esperienze che hanno segnato particolarmente il mio percorso, poiché non solo cantare al Casinó di Sanremo è un evento che capita poche volte nella vita, ma raggiungere un traguardo così alto entrando nella Top 10 della finale a soli 15 anni non è una cosa che dimenticherò facilmente (e che non voglio dimenticare)

Chi sono il tuo artista e la tua canzone preferiti?
Il mio artista preferito è Michael Jackson per le sue grandi doti nel saper scrivere e cantare e ballare contemporaneamente, cosa che secondo me lo rende un’artista completo e unico, una delle sue canzoni che preferisco è Earth Song, che è una dedica alla cura del pianeta, che ancora oggi è un argomento molto attuale.

Hai raccontato che da piccola venivi paragonata a Laura Pausini e ti rivedi in Giorgia. Tutte artiste con decenni di esperienza di musica alle spalle. Quali sono le differenze che vedi con gli artisti moderni?
Io penso che gli artisti moderni sono in grado di adattarsi a ciò che è attuale, mentre artisti come Laura Pausini, Giorgia, ecc.. Riescono a mantenere la loro importa vocale e artistica anche col passare degli anni, cosa che spero succeda anche a me.

Se una persona volesse ascoltarti, dove può trovarti online?
Mi può ascoltare su youtube come Simona- M e in live per strada, aggiorno i miei spostamenti sui miei social come Instagram @simona_mitilini e su Facebook Simona-M.

Chiudiamo con un sogno nel cassetto: raccontacelo!
Sicuramente è quello di viaggiare molto portando la mia musica in giro per il mondo.

È possibile trascrivere l’intervista – in parte o totalmente – solo con citazione della fonte.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME