domenica, Maggio 19, 2024
HomeAttualitàArresto Matteo Messina Denaro, le testimonianze: "Presente a festini"

Arresto Matteo Messina Denaro, le testimonianze: “Presente a festini”

Matteo Messina Denaro avrebbe partecipato ad alcuni festini comportandosi come una persona comune

L’arresto di Matteo Messina Denaro continua a far discutere e sono molte le testimonianze che stanno circolando in questi giorni per ricostruire la vicenda. A Non è l’Arena, programma condotto da Massimo Giletti, si è parlato anche di questo con Ismaele La Vardera, vice presidente della Commissione Antimafia della regione Sicilia ed ex inviato de Le Iene.

Il boss mafioso ai festini

Il ragazzo, nei giorni scorsi, ha portato la testimonianza di un uomo che avrebbe partecipato agli stessi festini del noto boss mafioso. Nel servizio del programma su La7, l’uomo dichiara: Matteo Messina Denaro era lì a quella festa. Quando l’ho visto era seduto con uno che lavora a (viene oscurato il luogo, ndr.), uno appartenente alle forze dell’ordine e un medico. Io sono convinto che sia una situazione più grande di me. Finché non ho visto i giornali, non avevo collegato. Il suo viso è quello che ho visto alla festa. Era lì”.

Il testimone ha poi parlato della presenza fisica di Messina Denaro e l’ha descritto come: “visibilmente malato, con una ferita post-operatoria”. Il boss si è presentato come “Andrea” e l’uomo ha notato che “aveva una ferita fresca fresca, lo stesso occhiale scuro. Si vedeva un occhio difettoso sotto l’occhiale”.

Continua il testimone descrivendo Messina Denaro: “Si è presentato in camicia e pantaloni. Sembrava una persona per bene, io ho notato un orologio importante. Aveva scarpa stile Hogan, ma della Hermes. Parlava con uno che io conosco che lavora nelle forze dell’ordine. Sentivo cosa dicevano, tipo: ‘Allora, come è andata la settimana scorsa quell’udienza? Parlavano di cose di lavoro”.

Il racconto del testimone continua: “Ha detto ‘noi non ci siamo mai visti, tu ti fai gli affari tuoi e io i miei e viviamo tutti felici e contenti. A uno di questi eventi c’era anche un noto politico. Quella sera Messina Denaro non c’era. Però si faceva comunque uso di droghe leggere e pesanti.

 

Valentina Sammarone
Valentina Sammarone
"Giornalismo è diffondere ciò che qualcuno non vuole si sappia; il resto è propaganda. Il suo compito è additare ciò che è nascosto, dare testimonianza e, pertanto, essere molesto." (Horacio Verbitsky)
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME