Il 3 giugno esce “La fortuna che abbiamo-Live” di Samuele Bersani

0

Samuele Bersani (45 anni) torna a far parlare di sè pubblicando il suo primo album live nel quale ci sarà uninedito ma anche una serie di collaborazioni importanti con amici e artisti ben noti al pubblico e con i quali ha trovato sintonia. Il progetto s’intitola “La fortuna che abbiamo-Live” e verrà pubblicato venerdì, 3 giugno. bersaniIl disco-concerto verrà introdotto attraverso il singolo omonimo, a partire dal prossimo 20 maggio. La creazione di questo lavoro discografico arriva dopo “Nuvola Numero Nove” (2013) ma anche dall’ultima sua partecipazione al Festival di Sanremo, nel 2012, dove si presentò con il brano “Un pallone”, classificandosi nono. Il brano, inoltre, ha sancito la sua seconda volta sul palco del teatro Ariston e si è portato a casa uno dei premi musicali più prestigiosi, cioè il Premio Mia Martini. Il cantautore emiliano, di Rimini, scoperto e lanciato da Lucio Dalla ha registrato “La fortuna che abbiamo-Live” con l’Orchestra Sinfonica dei Pomeriggi Musicali e insieme alla sua voce poetica appaiono, in altre canzoni, anche quelle di artisti come Luca Carboni (“Canzone”), Marco Mengoni (“Il Pescatore di Asterischi”), Musica Nuda (“Come due suonatori”), Dario Argento, Gnu Quartet, Carmen Consoli (“Giudizi Universali”), Caparezza (“Chicco e Spillo”) e Pacifico (“Le mie parole” e “Le storie che non conosci”). Il live registrato è tratto da due concerti e nello specifico si tratta di quelli di Roma e Milano tenuti durante la passata primavera.

bersani

L’intero progetto è distribuito da Sony Music ed è composto da due CD + DVD. In autunno, Samuele Bersani tornerà a suonare e a cantare sui palchi della nostra cara penisola, dal momento che a suo fianco ci sarà Ferdinando Salzano e tutta la squadra F&P Group. Di recente, l’autore di “Spaccacuore” è stato generoso e commovente nel condividere con tutti i suoi fan su Facebook, una foto che lo ritraeva in compagnia di Vasco Rossi a Bassano del Grappa nel 1993. Samuele Bersani ha scritto: “La tremarella di un fan di fianco ad un’artista che ama” e a ciò ha commentato una ragazza con queste esatte parole:“Io ti strinsi la mano dopo avervi servito delle birre sulla terrazza di un albergo in Svizzera italiana… Mantenni la calma ma dopo corsi in cucina e piansi dall’emozione. Non ho avuto il coraggio di chiederti un autografo tanto che mandai la mia capa, il giorno successivo. Tengo quella tovaglietta americana di carta tra i miei pezzi più preziosi”. Il potere della musica è anche questo, scambiarsi dei ricordi.

bersani