sabato, Luglio 13, 2024
HomeCronacaScioperi mezzi: si preannuncia un mese di fuoco per i pendolari

Scioperi mezzi: si preannuncia un mese di fuoco per i pendolari

Si prospetta un novembre da incubo per i viaggiatori, specialmente per coloro che vivono tra Milano e la Brianza. Gli scioperi inizieranno venerdì 10 con il personale Atm, mentre il giorno successivo si ferma il servizio ferroviario di Italo Treno. Si prosegue poi la protesta indetta dai Cobas il 17 novembre. Il 26 tocca al personale di Trenord, che si concluderà il giorno successivo.

Scioperi – la protesta inizia il 10 novembre

Il primo scioperò inizia venerdì 10 dalle ore 8.45 alle 15. Nel primo pomeriggio c’è una ripresa del servizio, ma alle 18 è prevista un’ulteriore interruzione. Il 17 novembre lo stop dei mezzi è di 24 ore; le corse della metropolitana sono garantite fino alle ore 18, mentre quelle dei mezzi in superfice alle 8.45 e poi dalle 15 alle 18.

Si ferma anche Italo Treno

Italo Treno si ferma nella giornata dell’11 novembre. Ultratrasporti ha indetto uno sciopero che interessa la fascia oraria che va dalle 9 alle 17.

Giornata di fuoco prevista per il 26 novembre

Per quanto riguarda la giornata di venerdì 26 novembre, i viaggiatori devono prepararsi a eventuali ritardi o cancellazioni. Lo sciopero ha una durata di 23 ore e interessa diversi tipi di corse: regionali, suburbane e quelle in arrivo o in partenza dagli aeroporti.

Scioperi – le proteste finiscono a fine mese

I sindacati scelgono il 27 novembre per concludere la loro protesta. Alla base degli scioperi c’è la richiesta di una maggior sicurezza sul lavoro e un aumento salariale. Quindi, coloro che viaggiano con Trenord potrebbero subire ulteriori disagi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE...

ULTIMISSIME