Jana di Italy Food Porn in esclusiva per Dailynews24: “Vivo per il cibo, dalla genovese di nonna al successo nazionale. Ecco i segreti di IFP”

Il noto food blogger campano si racconta in esclusiva ai nostri microfoni. Ecco com'è nato il progetto Italy Food Porn, piani futuri e curiosità

0
Gian Andrea Squadrilli, Italy Food Porn
Gian Andrea Squadrilli, Italy Food Porn

Gian Andrea Squadrilli, noto food blogger e fondatore di Italy Food Porn, si racconta in esclusiva ai microfoni di Dailynews24.it. Il giovane campano ha deciso di raccontarci com’è nato il progetto che l’ha reso un punto di riferimento nel settore culinario campano e nazionale. Scopriamo insieme cosa ha spinto Gian Andrea ad intraprendere tale percorso, i progetti futuri e le curiosità relative alla sua vita da food blogger.

Com’è nata Italy Food Porn? “Il progetto Italy Food Porn nasce dalla mia grande passione per la ristorazione, passione tramandatami sia da mio padre, con il quale spesso andavo a pranzo in vari ristoranti, che da mia madre, dalla quale ho potuto apprezzare la cucina e le tradizioni campane. Tutto è nato per gioco, cercavo qualcosa che potesse convivere con il mio percorso di laurea e decisi di aprire la pagina. All’inizio, dato che la mia base era Napoli, la pagina era improntata quasi esclusivamente su cibo campano. Quando poi ho iniziato a viaggiare in giro per l’Italia le ho dato un tocco nazionale. Dopo circa un anno io ed Egidio Cerrone, che allora era già titolare della pagina Puokemed, diventammo soci al 50% e decidemmo di registrare il marchio insieme, iniziando di fatto a collaborare. Iniziammo quindi ad espanderci e a creare le pagine “figlie”, ossia Italy Food Porn Napoli, Italy Food Porn Milano e Italy Food Porn Roma“.

Gian Andrea Squadrilli, Italy Food Porn - 3
Gian Andrea Squadrilli ed Egidio Cerrone, Italy Food Porn

Quanto impegno e quanta passione sono stati necessari per raggiungere un’utenza così ampia? “Partiamo dal presupposto che il food per noi non è un lavoro ma è una passione, noi viviamo per il cibo. Quando viaggio penso prima a dove andrò a mangiare che ai posti da visitare, per questo sono sia amato che odiato dai miei compagni di viaggio. Amato perché già individuo i posti migliori da provare, odiato perché il mio unico pensiero è mangiare. Noi cerchiamo di trasmettere ai ragazzi la passione per il cibo. L’obiettivo di Italy Food Porn è trasmettere i valori del cibo italiano attraverso l’estetica del food porn americano, che negli USA fa riferimento al junk food (cibo spazzatura), mentre in Italia noi possiamo esprimere prodotti genuini con un’estetica accattivante e non esclusivamente a base di cheddar e marshmallow, come per esempio una mozzarella dalla quale fuoriesce latte o il ragù che bolle”.

Gian Andrea Squadrilli, Italy Food Porn - 2
Gian Andrea Squadrilli, Italy Food Porn

Sei consapevole che grazie al lavoro che fate numerosi locali e ristoranti traggono beneficio in termini di clientela? “Noi siamo diventati un’azienda proprio per questo motivo, sponsorizziamo e aiutiamo i locali a farsi conoscere, promuovendo prima quello che piace a noi e poi a loro. I prodotti che sponsorizziamo sono quelli che proviamo, che ci piacciono e che vogliamo far conoscere. L’obiettivo è spingere le persone a provare i prodotti e molto spesso ci riusciamo”.

Ora qualche domanda personale, preferisci cibi dolci o salati? Qual è la regione italiana più ricca di prodotti e piatti tipici a tuo parere? “Preferisco prodotti salati tutta la vita. Per quanto riguarda le regioni io direi tutte, l’Italia è talmente ricca sotto questo aspetto che è davvero difficile dare una risposta. Logicamente non ho assaggiato ancora tutti i prodotti, ma il mio obiettivo è quello di conoscerli tutti. Non vedo l’ora di avere una pagina Italy Food Porn in ogni regione. Spesso ho provato piatti che non credevo esistessero, in un paese nei pressi di Avellino ad esempio ho avuto modo di assaggiare la capra alla verza e come questa ci sono tante altre pietanze che dovrò conoscere”. 

Tre piatti preferiti? “Il primo in assoluto sono gli spaghetti alla Nerano, piatto a cui sono molto legato e che amo sin da bambino, quando sono certo che un ristorante lo cucini particolarmente bene non riesco a non prenderlo. Il secondo è la genovese, ma non la classica genovese, ma quella che prepara mia nonna. E’ fatta in maniera diversa, è come se la riducesse ad una sorta di marmellata, una crema buonissima. Il terzo piatto che preferisco è la carbonara, da quando ho iniziato a mangiarla a Roma con il mio socio Matteo e i ragazzi di Carbogang me ne sono innamorato”.

Gian Andrea Squadrilli, Italy Food Porn - 1
Gian Andrea Squadrilli, Italy Food Porn

Sei sempre sincero sulla bontà dei cibi che assaggi? “Questa è una domanda che mi fanno in tanti. Io non dico che è sempre tutto buono, ma mi limito a non dire ciò che non mi piace. Noi non siamo critici, pubblichiamo quello che ci piace, quello che non ci piace non lo pubblichiamo. Dietro un piatto c’è un lavoro, c’è una famiglia, una cosa che non piace a me potrebbe piacere a tantissime persone, quindi perché criticarla”. 

Dato che assaggi numerose pietanze anche pesanti, come smaltisci le calorie? “Questa è un’altra domanda che mi fanno in tanti. Da quando sono piccolo faccio sport, attualmente mi alleno in palestra tre o quattro volte a settimana, mi piace correre e spesso gioco a calcio per divertimento”.

Gian Andrea Squadrilli, Italy Food Porn - 4
Gian Andrea Squadrilli, Italy Food Porn

Grazie a questo lavoro hai conosciuto food blogger come Egidio Cerrone e Vincenzo Falcone, titolare degli store Delicious, a chi sei più legato? “Non posso che rispondere Egidio, è stato il mio mentore in questo mondo e gli sono molto legato. Vincenzo è un grandissimo amico, abbiamo un bellissimo rapporto e lo stimo molto, però Egidio è come un fratello maggiore per me”.

Hai dei consigli per chi vuole iniziare ad intraprendere questa attività? “Innanzitutto sono contento di aver contribuito a creare un bel mondo, un settore che ha mercato, e soprattutto mi fa piacere aver ispirato tante persone. Il consiglio che voglio dare è quello di lavorare con passione e trasmetterla agli altri, quando c’è passione l’utente finale lo percepirà e vi seguirà. Se l’obiettivo è fare soldi o altro è inutile iniziare a mio parere”. 

Progetti futuri? “Vogliamo prenderci l’Italia, espanderci sempre di più e in qualche modo uscire dai social, non esserne più dipendenti, sarebbe la cosa più bella. Cercheremo poi di scoprire tutti i prodotti tipici italiani e portarli all’estero”.

Puoi continuare a seguirlo su Instagram: Italy Food Porn