La mia esperienza con Xiaomi Mi 9 – RECENSIONE

0
Xiaomi Mi 9

Xiaomi, colosso della tecnologia cinese, propone il top della tecnologia a un prezzo accessibile a tutti: l’emblema di questa filosofia è racchiusa nel Mi 9.

Il Mi 9 non è un vero e proprio stravolgimento rispetto alla precedente generazione, ma porta tutta una serie di migliorie che vanno a innalzare l’esperienza utente finale.

Il telefono si presenta molto bene già dalla confezione che è in un bellissimo argento con riflessi colorati. All’interno della confezione, oltre allo smartphone, ci sono: il caricatore per la ricarica veloce (da 20W, ricarica in 1 ora e mezza), cavo usb-c, una cover in silicone e l’adattatore per il jack audio (lo smartphone non presenta il jack da 3.5mm). Mancano gli auricolari.

Quando si impugna lo smartphone per la prima volta vengono trasmesse subito sensazioni di solidità e robustezza. Il Mi 9 è molto leggero e sottile, ma molto scivoloso. Ottime le finiture.

Sul fronte è installata un’unità Full-HD da 6,39″ super AMOLED. Il display in poche parole è: bello, luminoso e con colori fedeli. È presente il notch a goccia che non va a disturbare più di tanto la fruizione dei contenuti. Ritroviamo anche la cassa auricolare, il led di notifica e la fotocamera da 16 MP. Al di sotto del display è posizionato il sensore ottico per lo sblocco: abbastanza preciso e veloce.

Xiaomi Mi 9

Sul retro sono posizionate le tre fotocamere: una ultra wide da 16 Mp, la principale da 48 Mp e la zoom da 12 Mp. Il che si traduce in ottime foto in diurna e buone quando la luce cala. Presente il dual flash led. Per i video vale lo stesso discorso, ottima la stabilizzazione software+hardware. Riassumendo il comparto fotografico è promosso, ma si attesta ancora sotto rispetto i top cameraphone.

Il cuore del Mi 9 è il nuovo processore SnapDragon 855 con 6Gb di ram e 64 o 128 di storage (la memoria non è espandibile). Il telefono è fluido e scattante, piacevolissimo da usare.

La batteria è stata una piacevole scoperta, riesce a portarti a sera tranquillamente senza bisogno di una ricarica pomeridiana, grazie al processore poco energivoro e ai 3300 mAh.

Xiaomi Mi 9

La cosa che mi ha convinto di meno, come per tutti gli Xiaomi, è il software. La MIUI è in versione 10.2 su base PIE con patch Aprile. Esteticamente andrebbe migliorata, ma dal punto di vista funzionale non ho nulla da eccepire, lo smarphone va come una scheggia!

Di questo Mi 9 sono veramente le poche le cose che non ho apprezzato, quelle che proprio non sono riuscito a mandare giù sono: la vibrazione non decisa, la mancanza dell’audio stereo e la mancanza della certificazione IP68.

Nel complesso è un ottimo smartphone, per la cifra di circa €400 diventa una valida alternativa per chi vuole il massimo spendendo il giusto.

Leggi cosa ne pensiamo di OnePlus 6T